Albano Morandi
Albano Morandi, nato a Salò nel 1958, vive e lavora a Raffa di Puegnago del Garda.
Nel 2000 vince il 1° Premio ex aequo del 40° Premio Suzzara, cui partecipa anche nel 1993 e nel 2008. Nel 2007 prende parte alla collettiva “Joseph Beuys difesa della natura”, uno degli eventi collaterali della 52a Biennale di Venezia.
Alla sua trentennale ricerca, nel 2011, vengono dedicate contemporaneamente sei personali racchiuse sotto il progetto “PICTURES AT AN EXHIBITION“, nonostante rappresentino ognuna diversi cicli di opere. Le mostre sono dislocate tra Brescia e Milano: all’ex chiesa dei SS. Pietro e Marcellino della Caserma Goito, all’ex caserma Serafino Gnutti, alla Galleria delle Battaglie, all’Associazione Culturale Maurer Zilioli Contemporary Art, al Ken Damy Visual Art e a Spazio Temporaneo.
All’artista sono state dedicate diverse mostre itineranti come “Manifesto per un Dadaismo ludico” a Spazio Temporaneo (Milano) e al Centro Civico Calcinatello (Calcinato) nel 2006 e al Victoria Art Center (Bucarest) nel 2017; “Immagini rubate a memoria” allestita nel 2017 alla Galleria Milano (Milano) e l’anno seguente alla Galleria Niart (Ravenna); “Il partito preso delle cose” portata la prima volta a Palazzo Bertazzoli (Bagnolo Mella) nel 2018 e successivamente trasferita a Palazzo della Corgna (Città della Pieve) nel 2019.
Nel 2017 alla Fondazione Vittorio Leonesio di Puegnago del Garda viene realizzata la prima antologica mentre nel 2021, in occasione dei quarant’anni dall’avvio della sua indagine artistica, ne viene allestita una seconda a Palazzo Martinengo Cesaresco Novarino (Brescia) dal titolo Albano Morandi. Qui non c’è assolutamente nulla d’insolito per quanto posso vedere, eppure ardo dalla curiosità e dalla meraviglia. Opere 1981-2021, con cui viene inaugurato il progetto triennale Generazione di mezzo.
A oggi si contano più di 150 mostre nelle principali città europee, in Asia e negli Stati Uniti, che vedono la partecipazione di Albano Morandi.
Le sue opere fanno parte di diverse collezioni pubbliche, quali: Banca Credito Italiano, Milano; Banca Nazionale del Lavoro, Roma; Civica Raccolta del Disegno, Salò; Galleria d‘Arte Contemporanea, Bologna; Kunstforum della Bassa Atesina, Egna; Orto Botanico dell’Università degli Studi, Palermo; Raccolta del Disegno Contemporaneo, Galleria Civica, Modena; Stadtische Kunsthalle, Mannheim; The Drawing Center, New York.
Inoltre, dal 1984 a oggi, Morandi è stato coordinatore della Civica Raccolta del Disegno di Salò e coordinatore delle mostre organizzate dalla Provincia di Brescia a Palazzo Martinengo Cesaresco e sul resto del territorio provinciale. Fino al 2021 è stato responsabile del Servizio Specialistico Arte Contemporanea del Comune di Brescia e attualmente è direttore artistico della Fondazione Vittorio Leonesio di Puegnago del Garda.
Nel 2003 ha ideato ”Meccaniche della Meraviglia” di cui è tuttora regista e curatore, un’annuale rassegna d’arte contemporanea volta a far conoscere e valorizzare luoghi poco conosciuti ma significativi del Bresciano, attraverso percorsi di mostre d‘arte contemporanea dislocate sul territorio.

 

  • Mail: info@albanomorandi.it
  • Telefono: +39 3488103167