Tommaso Ziliani

(Brescia, 17 marzo 1954)

Si è diplomato in Musica Corale e Direzione di Coro; ha studiato Composizione con il M° Giancarlo Facchinetti e composizione informatica con Alvise Vidolin. In qualità di compositore ha scritto numerose opere sia vocali che strumentali per vari gruppi cameristici. Ha prestato la sua opera come M° Sostituto nell’allestimento dell’”Histoire du Soldat” di I. Stravinsky (direttore M° Vittorio Parisi) nelle rappresentazioni presso Villa Alba a Gardone Riviera, e ha curato la trascrizione e revisione dall’originale dell’opera “Sogno di un tramonto d’autunno” di G.F. Malipiero eseguita in prima assoluta mondiale nell’ottobre 1988 al Teatro Sociale di Mantova (direttore Vittorio Parisi).

Ha composto le musiche dell’azione teatrale “Minima lunaria”, su testo di Vincenzo Consolo, eseguita nel marzo 1993 presso il Conservatorio G. Verdi di Torino e al Festival di Castiglioncello (Livorno). Nel 1994 ha scritto le musiche di scena per le opere teatrali “I Ciechi” di M. Maeterlinck, rappresentata a Brescia e al Festival di Chieri con la regia di Mauro Avogadro; “Il Cavaliere e la Dama” di C. Goldoni, interpretata da Anna Maria Guarnieri e Luciano Virgilio, con la regia di Mauro Avogadro, in occasione del Festival di Borgio Verezzi (Savona) e di Ostia Antica (Roma). Nel 1996 ha partecipato alla Rassegna “Porto d’Arte” nella città di Portofino, con le opere “Fuochi freddi” e “Minima Lunaria” su testi di Vincenzo Consolo per la regia di Mauro Avogadro. Ha composto le musiche di scena per l’opera teatrale ispirata a Hermann Hesse “… Della Nostalgia” curata da Roberto Savoldi, per l’opera “Don Tadini – Io servitore di Dio”, di Giorgio Scroffi, per “Autunno, partenza di parole” di Giorgio Scroffi, e per l’opera “Che Dio mi perdoni” di Roberto Savoldi e Milena Moneta sulla figura di Padre Marcolini, tutte con la regia di Roberto Savoldi. Nel 1999 ha musicato la favola di Giorgio Scroffi “Nonna Bigia in bicicletta”, rappresentata a Brescia con la regia di Roberto Savoldi e a La Spezia con la regia di Simona Caucia. Per il coro S. Giulia di Paitone diretto dal M° Enzo Loda, ha scritto due oratori per soli, coro, piccola orchestra e voci recitanti: “Il Cantico dei Cantici” e “Le Beatitudini”. Per il coro “Carminis Cantores” di Puegnago del Garda, direttore M° Ennio Bertolotti ha scritto “Le Sette Parole di Cristo in Croce” per solo, coro di voci bianche, coro misto e ensemble strumentale, su testo di Alberto Anelli,.

Ha diretto il Gruppo Corale Valverde di Botticino (Bs). Dal 1989 dirige il Gruppo Corale “Il Labirinto” di Brescia; dal 1991 al 1999 è stato M° di Cappella presso la Chiesa di S. Maria della Pace di Brescia. Negli anni scolastici dal ’93 al ’95 ha diretto il Coro del Centro Universitario Diocesano (CUD) di Brescia. Nel 1998, in occasione della visita del Papa a Brescia, ha diretto il grande coro di circa 4.000 cantori nello Stadio di Mompiano. Dal 1987 ha insegnato presso i Conservatori di Milano, Venezia, Darfo, Brescia, Vicenza, Piacenza, Monopoli, Cagliari, Firenze, La Spezia e Vibo Valentia. Negli ultimi dieci anni è stato docente di Esercitazioni Corali e Composizione per Musica Corale e Direzione di Coro presso il Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma. Dal 2002 al 2008 ha fatto parte della commissione d’ascolto del concorso corale organizzato dall’ l’U.S.C.I. di Milano.

Nel corso degli anni, con il Gruppo Corale “Il Labirinto”, ha collaborato con strumentisti, cantanti, registi, attori, tra i quali ricordiamo il Quartetto Zelig di Genova Riccardo Tesi, Alessandro Bono, Romina Brentan, Luca Lucini e Giorgio Cordini, Massimo Carrano, Daniele Richiedei, Barbara Da Paré, Mario Stefano Pietrodarchi, Gerardo Chimini, Anna Maria Chiuri, Patrizia Patelmo, Gloria Busi, Chiara Chialli, Francesca Gerbasi, Martín Palmeri, Mauro Avogadro, Ola Cavagna e Roberto Savoldi Paola Bigatto, Lella Costa e Viola Costa, Mauro Pagani, Lucilla Galeazzi.

Si è dedicato alla revisione e alla pubblicazione delle opere corali sacre del maestro Giulio Tonelli, che fu compositore, direttore di coro e per molti anni direttore del Conservatorio di Brescia. In collaborazione con il M° Ennio Bertolotti, ha pubblicato per l’Usci di Brescia due raccolte di “Canti popolari Bresciani”.

Ha ricostruito e orchestrato per sette strumenti, coro e voce recitante “La nuova Betlem” di Franco Margola, opera del 1957 rimasta incompiuta, la cui prima esecuzione, con i solisti dell’Orchestra da Camera di Brescia e i Cori “Carminis Cantores” di Puegnago del Garda sotto la guida del M° Ennio Bertolotti, è avvenuta nella Basilica delle Grazie a Brescia il 28 dicembre 2012. Dal 2015 dedica gran parte del proprio lavoro alla preparazione della “Misatango” opera del compositore Martín Palmeri, eseguita in prima a Brescia e successivamente a Lanciano, Casalbordino in Abruzzo e a Parma, accompagnata al pianoforte dallo stesso Maestro Palmeri e al Bandoneon da Mario Stefano Pietrodarchi. Dopo la morte del M° Giancarlo Facchinetti ha pubblicato “La bellezza”, raccolta di sue composizioni corali e, su indicazione dello stesso Maestro, ha curato la revisione del suo ultimo lavoro “Viaggio Musicale all’inferno” (Cantata scenica, pubblicata dalla Sonitus, eseguita nell’ottobre 2018 a Brescia nel Teatro Grande). Ultimamente, sempre con la Sonitus, ha pubblicato con proprie composizioni: 20 Liriche per canto e pianoforte e 26 composizioni per coro. Inoltre ha pubblicato l’opera per canto e pianoforte di Franco Margola e con il M° Francesco Barbuto ha curato due volumi di opere del M° Renato Dionisi.

È fondatore e presidente dell’Associazione Culturale Isola di Brescia.

Attualmente fa parte della commissione scientifica dell’Associazione “Giancarlo Facchinetti” di Brescia.

  • Mail: tommaso@ziliani.eu
  • Telefono: +39 3488817217
  • Sito: https://ziliani.eu/